Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Improvvisare una cena tra amici

Fate tardi al lavoro ma non volete rinunciare alla vita sociale? Per voi “stare a casa is the new uscire”? Vi suonano al campanello e vi stupite perché avevate scordato l’invito? Niente panico: improvvisare una cena tra amici si può.

Anche se nel vostro frigo pare di sentire l’eco di una grotta e siete stanchi come non mai, ci sono alcuni piccoli segreti per fare comunque un figurone a tavola. Vediamo alcune ricette rapide, economiche e saporite.


Il menu ideale per improvvisare una cena tra amici.

Primo: gli intramontabili gnocchi.

È sempre consigliabile tenerne una scorta in frigo, da comprare magari a inizio settimana. La cottura degli gnocchi, si sa, è la parte più facile: basta un minuto e salgono su da soli nella pentola. Ma la loro qualità migliore è il sapore: una vera intramontabile garanzia. Per realizzare una ricetta originale potete preparare anche un sugo di verdure di stagione. Su una base di cipolla, fate rosolare le verdure (zucchine, peperoni, anche melanzane con l’accortezza, non obbligatoria, di salarle). Aggiungete i vostri gnocchi appena scolati e concludete con una grattata di Parmigiano o Grana.

Secondo: la mitica bresaola.

La bresaola è sempre il piatto forte quando si tratta di improvvisare una cena tra amici. A meno che non siano vegetariani o vegani, in tal caso si può sostituire con del seitan (cross link con il pezzo sul seitan). Anche se apparentemente è una preparazione semplice, noterete quanto i vostri amici apprezzeranno la bresaola condita. Basta il succo di un limone, un filo d’olio, un sedano tagliato a rondelle o scaglie di Parmigiano e rucola. Se non avete pane ma solo crackers il sapore sarà comunque ottimo e gli amici soddisfatti.

Fate la frittata.

Se volete però un pasto completo in un unico piatto: fate la frittata. Bastano le uova, una cipolla, un po’ di prezzemolo ed eventualmente un ingrediente a scelta. Una verdura (carote o zucchine) o un affettato come lo speck o la mortadella completeranno il sapore. Attenzione però: per fare una buona frittata è necessaria una discreta manualità. Una volta fatta rosolare la cipolla, bisogna unirla con il composto delle uova e prezzemolo amalgamati. Cuocere a fuoco lento con il coperchio. Quando il composto si è quasi tutto rappreso, voilà, girare la frittata. Se non siete dei prestigiatori nati, è meglio aiutarvi con un piatto: rovesciate l’amalgama ormai solida  e rimettetela in padella nel lato opposto. E buon appetito.

Sapete come improvvisare una cena tra amici?

Raccontateci le vostre cene improvvisate scrivendo sulla pagina Facebook Bennet.

Promozioni

DA BENNET: INSIEME NEL SEGNO DELLO STILE