Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Torneo di beach volley

Finalmente in spiaggia! Dopo il primo istante magico in cui metterete i piedi la prima volta nell’acqua fresca e rigenerante, si prospettano da ora in poi alcune belle giornate da godervi all’aria aperta con gli amici. Quale migliore occasione, dunque, per organizzare un torneo di beach volley? Con la nostra mini guida, scoprirete come progettare e organizzare il più memorabile torneo e sfidare tutta la spiaggia fino all’ultimo bagher.

Tempo di mare, vita da spiaggia, sdraio e ombrelloni. Se siete amanti dell’estate, questo è il miglior periodo per staccare tutto e dedicarvi a un po’ di sano e meritatissimo divertimento. Un’idea sempre verde è quella di organizzare un torneo di beach volley. Un modo per passare il tempo in spiaggia e creare tutte le condizioni per un’atmosfera allegra e spensierata. Con la nostra mini guida, scoprirete tutte le mosse necessarie per dare vita a un fantastico torneo. Buona lettura.


Giocare è una cosa seria.

I bambini lo sanno bene: quando si gioca, si fa sul serio. Soprattutto quando si tratta di giocare a palla! Per questa ragione, se volete che il vostro torneo riesca davvero bene, prendetevi un po’ di tempo per pensare alle regole del gioco. Il primo e imprescindibile step sarà allora reclutare le persone adatte: non importa che siano i nuovi Andrea Lucchetta, basterà munirsi di entusiasmo e voglia di spassarsela. Dopodiché, decidete che tipo di gioco volete attuare: a squadre o a coppie? Sarà importante allora creare gli schieramenti in modo il più possibile equilibrato e tale per cui nessuno resti escluso.

Tempi e luoghi.

Le partite di beach volley possono diventare infinite. Ma si sa che un bel gioco dura poco o, per lo meno, ha dei limiti temporali. Stabilite dunque che oltre un certo tempo non si va anche se non si sono raggiunti i punteggi. Oppure potreste decidere di eliminare la regola del cambio palla, così da ottimizzare le tempistiche. Considerate molto bene anche gli orari: è importante evitare le ore centrali della giornata, dalle 11 alle 16, per evitare insolazioni, disidratazione e scottature. E, a proposito di confini, state attenti al tipo di spiaggia in cui vi trovate. In alcuni luoghi, ad esempio, non è consentito giocare a beach volley: informatevi prima.

Che vinca il migliore.

Non sempre vince chi è più allenato, qualche volta il premio va a chi sa meglio fare gioco di squadra. E a proposito di premi, ragionate bene su quale potrebbe essere la ricompensa per i migliori in campo. Una pizza pagata? Una coppa spiritosa? Una maglietta fatta stampare da voi? Sarà una bellissima soddisfazione.

E voi come progettereste un gran torneo da beach volley?

Raccontateci le vostre idee organizzative per il torneo da spiaggia perfetto sulla pagina Facebook di Bennet.

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 50% 40% 30%

DA BENNET: ADDOBBI NATALIZI

DA BENNET: IL CALORE DELL'AUTUNNO

DA BENNET: SPECIALE GIOCATTOLI