Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Come difendersi dalle punture di insetti

La vita all’aria aperta offre moltissimi vantaggi per il benessere psicofisico. Tuttavia, anche le gioie della bella stagione comportano un loro contrappasso. In primavera e in estate, infatti, comincia il periodo degli insetti e, di conseguenza, delle fastidiose punture. Come difendersi? Con la nostra mini guida, scoprirete alcuni trucchi furbi per godervi il sole, i prati e le spiagge in serenità.

Quando la Natura esplode di bellezza e rinasce, arrivano puntuali anche gli insetti che sembrano amare i fiori quanto noi. Di conseguenza, ci tocca condividere giardini, prati e spiagge con temibili vespe, ragni, zanzare e piccoli insetti di ogni tipo. Come fare a difendersi dalle loro punture? Con la nostra mini guida, avrete un vademecum per gestire questa piccola seccatura in modo semplice e naturale e godervi le gioie del periodo. Buona lettura!


Occhio vigile.

Se è vero che “la miglior difesa è l’attacco”, è altrettanto valida la regola per cui è meglio prevenire che curare. Prestate la massima attenzione, dunque, ai luoghi in cui gli insetti possono essere più “pericolosi” ed evitate alcuni atteggiamenti che potrebbero favorire il loro irrefrenabile desiderio di pungervi. Bando, ad esempio, ai rifiuti lasciati a scena aperta durante un pic nic. Evitate anche movimenti bruschi in loro presenza e, quando si tratta di vespe, cercate di non scacciarle con forza ma di allontanarvi lentamente e restare il più calmi possibile, specialmente se con voi ci sono i bambini. Se potete, evitate anche gli abiti dai colori troppo accessi e privilegiate le tinte vicine al bianco e al panna (saranno utili anche ad assorbire meno calore e a farvi sentire più freschi).

Rimedi casalinghi.

Poniamo ora che il danno sia stato fatto: l’insetto ormai vi ha punti. Che fare? Se ne avete a disposizione, il rimedio per eccellenza è quello della nonna: un po’ di ghiaccio sulla ferita lenirà bruciore e prurito. Un altro ottimo alleato contro i fastidi delle punture di insetto è l’eclettico bicarbonato di sodio che si può mescolare all’acqua creando una pasta densa da applicare sulla zona arrossata. Per diminuire il gonfiore, può essere utile anche strofinare sulla puntura una fettina di limone.

Olii e preparati.

Se avete la possibilità di attrezzarvi per tempo, ecco tre sostanze che attenueranno parecchio i piccoli dolori legati alle punture. La lavanda è ideale sia in foglie che come olio essenziale da massaggiare sulla pelle. Il suo profumo aiuterà anche a rilassarvi dopo il piccolo stress. Un buon lenitivo contro le punture di zanzara è invece il tea tree oil. Infine, per prendervi cura di arrossamenti e irritazioni potete applicare un po’ di preparato a base di aloe vera. In pochi minuti la puntura sarà solo un ricordo.


E voi, come vi difendete dalle punture di insetti?

Raccontateci le vostre strategie anti-puntura sulla pagina Facebook di Bennet.

Promozioni

DA BENNET: C’È ARIA DI PULITO

DA BENNET: TORNARE A SCUOLA SARÀ OTTIMO

DA BENNET: SCONTO 40%

DA BENNET: ECCELLENTI PER LA SCUOLA