Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Correre o camminare?

Correre o camminare? Questo è il dilemma (dell’estate) per chi, anche con le temperature più elevate, non rinuncia allo sport.

L’attività fisica è sempre la giusta scelta per mantenersi in forma e sani. Quando però si superano i trenta gradi, bisogna prestare particolare attenzione. Il rischio è disidratarsi troppo, specialmente se si praticano sport all’aria aperta come il jogging. In questi casi, se non volete rinunciare però del tutto al movimento, potete sempre camminare.


Correre o camminare sotto il solleone?

Correre in estate è da professionisti.

Se siete professionisti della corsa allora l’estate è il vostro periodo. Per correre in questa stagione, però, anche per i super esperti sono importanti alcune nozioni fondamentali che possono aiutare a restare in buona salute anche sotto il sole che picchia. La prima regola da tenere a mente è di evitare categoricamente la fascia oraria che va dalle 12 alle 17. Potete quindi svegliarvi presto, fare una colazione leggera a base di caffè o tè e 4/5 biscotti più un frutto, aspettare un po’ e poi partire per il vostro allenamento. Bevete tantissima acqua sia prima che dopo la corsa e vestitevi leggeri.

Chi va piano, va sano e va lontano.

Se siete invece d’indole prudente o un pochino meno allenati, camminare è la scelta adatta a voi. Potete scegliere di camminare la mattina presto al parco o in riva al fiume (o sul bagnasciuga). Anche per voi valgono le regole di una sana colazione, leggera e a base di frutta o yogurt. Oppure, potete fare una lunga camminata al tramonto, quando le temperature sono più miti e il panorama è suggestivo. Tenete con voi sempre un orologio in modo da avere presente le tempistiche del vostro allenamento. Scoprirete che una bella camminata a passo sostenuto non ha niente da invidiare a una corsa e il vostro corpo ve lo dimostrerà rilasciando endorfine e una piacevole sensazione di sana stanchezza.

La virtù sta nel mezzo.

Come dice il proverbio, la scelta migliore però è quella di mixare corsa e camminata. Alternare il passo spedito della corsa con tragitti camminati è, infatti, l’allenamento perfetto per quasi tutti i tipi di persona. Questa scelta non fa solo bene al fisico (che anche in questo caso ringrazierà restando in forma) ma fa bene all’autostima. I due ritmi diversi vi daranno modo, infatti, di assaporare entrambi i tipi di fatica e di sentirvi adeguati e nel pieno controllo del vostro allenamento.

Corsa, camminata e un po’ di ginnastica.

In tutti e tre gli allenamenti, infine, è sempre importante completare l’opera facendo qualche esercizio come addominali o flessioni sulle braccia. Ed è, infine, imprescindibile lo stretching, per evitare di sentirvi pesanti e contratti per tutto il resto della giornata.

E voi preferite correre o camminare?
Raccontateci il vostro allenamento preferito sulla pagina Bennet.

 

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 50%

DA BENNET: IL GUSTO DELL'ESTATE

DA BENNET: LA TUA FABBRICA DI IDEE