Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Orto sul balcone

Vivete in città ma non volete rinunciare al gusto di coltivare i vostri ortaggi? Creare un orto sul balcone è la soluzione che fa per voi. Ecco come dare un tocco verde alla vostra casa, questa primavera, anche se avete poco spazio.

Da quando l’ex First Lady Michelle Obama ha mostrato il suo alla Casa Bianca, l’orto metropolitano è una delle idee più di tendenza. Un’idea green che rende più green le nostre città.


Creare un orto sul balcone.

Operazioni preliminari.

Prima d’iniziare è necessario verificare che la nostra casa abbia le condizioni giuste: il balcone deve essere esposto al sole per circa 6 ore al giorno e non al vento troppo forte. Se queste condizioni non ci sono, lasciate stare.
Se il vostro terrazzino è ok, allora passate all’attrezzatura necessaria: forbici e paletta da giardinaggio, guanti, annaffiatoio, trapiantatore e rastrello a 4 denti.
Poi ingegnatevi su come coprire i vostri ortaggi, in caso di vento eccessivo, ad esempio con tavole di legno, e in caso di sole troppo forte, una tenda andrà benissimo.

Ripensate gli spazi.

Trasformare il vostro terrazzino in un orto, significa prima di tutto trasformare gli spazi e moltiplicarli. Bastano delle fioriere appese su cui appoggiare i vasi per raddoppiare la “superfice coltivabile”: vasi di terracotta a terra e vasi di plastica sulle fioriere.

A ognuno il suo vaso.

Al di là del materiale, i vasi hanno differenti dimensioni. Mentre per la lattuga vi consigliamo vasi bassi, per pomodori e zucchine servono con almeno 50 cm di profondità. I vasi piccoli sono perfetti per le piante aromatiche, mentre per le zucchine servono vasi di grande superficie. In tutti i casi, sono consigliatissimi i vasi rettangolari che permettono di ottimizzare lo spazio. Per evitare il ristagno, qualunque vaso scegliate, ricordatevi di mettere dei sottovasi e dell’argilla espansa.

Si comincia.

Riempite i vasi con un mix di 90% di terriccio universale e 10% di sabbia a grana grossa. Utilizzate concime a lenta cessione, non liquido. Se è il vostro primo orto sul balcone, acquistate delle piantine e trapiantatele. Lasciate stare i germogli per qualche stagione.
Ricordatevi di annaffiate la sera dopo il tramonto, spesso ma con moderazione, e annaffiate il terreno (non la pianta direttamente). A questo punto, non resta che augurarvi un buon orto!

Avete già avuto un orto sul balcone?

Raccontateci le vostre esperienza e inviateci le foto dei vostri orti attraverso la pagina Bennet Facebook.

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 40% 50% 30%

DA BENNET: REGALI CHE SORPRENDONO

DA BENNET: I TUOI ADDOBBI

DA BENNET: SPECIALE GIOCATTOLI