Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Cucinare per tante persone

Compleanni, inaugurazioni di case, annunci di matrimoni: ogni occasione è buona per ritrovarsi e cucinare per tante persone, specie se avete un bel terrazzino. Scattano le chat collettive o i passaparola. La gioia è alle stelle ma ben presto la cosa vi sfugge di mano. In un attimo, si sono unite prima due, poi cinque, poi dieci e più persone.

Chi porta i giochi da tavolo e chi un film da vedere. E c’è anche chi porta un amico che si unisce all’ultimo. Insomma, ormai è chiaro, vi tocca preparare una pasto completo per mille persone. Niente panico, con qualche piccolo accorgimento può trasformarsi in un’esperienza anche molto divertente.


Cucinare per tante persone si può, se sapete come farlo.


Preparazioni fresche (e saporite).


Questa è la cena (o il pranzo della domenica) ideale nelle stagioni calde. Dalla primavera all’inizio dell’autunno. Perfetta per chi non vuole faticare troppo ma desidera stupire gli amici con porzioni abbondanti, colorate e ricche di vitamine. Parola d’ordine: verdure. Potete preparare cinque o sei insalate diverse. La base di lattuga va sempre bene ma anche valeriana o rucola non deludono mai. Potete variare con gli intramontabili pomodori e in aggiunta carote e cetrioli. Abbondate, a piacere, con i semini. Non scordate tanto pane appena sfornato o in cassetta e innaffiate il tutto con prosecco o analcolico: l’aperitivo è servito. Accertatevi di avere anche diverse tipologie di olive, affettati e alternative vegetariane/vegane, ma anche sottaceti o patatine per i palati più golosi. Potete anche preparare, la sera prima, qualche teglia di farinata di ceci da servire fredda. Una chicca è la classica mozzarella, semplice o di bufala, che si può condire con un filo d’olio e origano. Non dimenticate la frutta fresca e magari un gelatino a completare l’opera.

Cucinare il giorno prima.


Se volete fare le cose con calma ed evitare di impazzire, potete spezzettare la preparazione in tappe intermedie, partendo dal giorno prima. Con un po’ più di tempo a vostra disposizione, l’ideale è preparare almeno due o tre torte salate. Per la base potete acquistare le sfoglie già pronte e per i condimenti sbizzarrirvi con verdure di stagione arricchite da pancetta o salsiccia. Altra idea furba e invitante è la focaccia. E anche in questo caso, le variabili possono accontentare tutti i palati. Acciughe, verdure grigliate, prosciutto, carciofini, olive, cipolle e addirittura uova per un effetto Bismarck sorprendente. E a proposito di uova, non possono mancare le frittatine con cipolle, zucchine o erbette da proporre tiepide. Abbondate con pane fresco e grissini.


Le piadine.
Basta avere una padella antiaderente e il gioco è fatto. Scaldate sul momento la piadina senza condimento e unite formaggi, affettati, salame, insalata, pomodoro, mozzarella, funghi e salse a volontà. Non possono mancare le piadine dolci con Nutella, gelato, frutta fresca, miele. A questo punto, per trasformare la vostra cena in una vera e propria festa, basta aggiungere qualche piccolo dettaglio carino: palloncini, piatti di carta colorati, segnaposti creati a mano, magari dai bambini.

Vi piace organizzare pranzi e cene e cucinare per tante persone?
Fotografate le vostre tavolate e postatele sulla pagina Bennet.

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 50% 40% 30%

DA BENNET: I TUOI ADDOBBI

DA BENNET: SPECIALE GIOCATTOLI

DA BENNET: COCCOLE D'AUTUNNO