Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Seitan e dintorni

Seitan, questo sconosciuto? Se siete tra i pochi a non sapere ancora cos’è, facciamo un ripasso: detto anche kofu, è un alimento importato in Giappone dalla Cina e si ricava dal glutine della farina. È considerato il principale sostituto della carne. I vegetariani, i vegani e coloro che seguono diete speciali come quelle macrobiotiche (ma anche i comuni mortali) possono infatti utilizzare il seitan come valido apporto di proteine in una dieta varia ed equilibrata.


Seitan: idee facili e gustose.

Preparatelo in casa!

Può sembrare strano ma si tratta di una ricetta che vi sorprenderà invece per la sua semplicità. Per preparare la “carne di grano”, procuratevi il glutine: si trova come farina in confezioni da circa 100 gr. Amalgamate glutine e acqua fino a ottenere un composto elastico. Eliminate l’acqua che avanza e lasciate a riposo un quarto d’ora. Bollite 3 litri di acqua e aggiungete 5 cucchiai di soia e 1 di sale. Il tocco segreto è l’alga kombu che potete aggiungere a piacere in questo momento. A ebollizione avvenuta, aggiungere il composto elastico e cuocere per 45 minuti ricordandovi di girarlo a circa metà cottura. Et voilà! Esistono anche le varianti con farina integrale o kamut ma questa è la più diffusa. Fare il seitan in casa è un’attività economica e sana, a portata di tutti. Se volete, potete conservarlo qualche giorno in frigo con un po’ di acqua di cottura. Ricordatevi di coprirlo con un coperchio.

Con carciofi e olive.

In primavera, non c’è niente di meglio che mettere in tavola verdure di stagione. Adesso è tempo di carciofi che potete accompagnare al vostro seitan e alle olive. Per due persone: 350 gr di carciofi, 150 gr di seitan, 50 gr di olive in salamoia, vino bianco. Fate cuocere a vapore i carciofi per 10/15 minuti e rosolate a parte le olive denocciolate con un cucchiaio di vino bianco alle quali aggiungerete, dopo pochi minuti, il vostro seitan a listelle. Una volta terminata la cottura, tritate grossolanamente seitan e olive e, una volta aperti i carciofi, farciteli con il composto. Servire tiepidi!

Cotolette impanate.

Questa è la ricetta che mette d’accordo tutti, in particolare incontra il gusto dei bambini, per natura diffidenti verso le sperimentazioni troppo arzigogolate in cucina. Con questa preparazione, invece, si sentiranno rassicurati da una forma e un sapore conosciuti e semplici e si nutriranno in modo sano. Per 300 gr di seitan, procuratevi 100 gr di farina, 40 gr di pangrattato, olio extravergine di oliva e, a piacere, rosmarino e semi. Diluite acqua e farina in modo da creare una pastella in cui immergerete le fettine per poi impanarle. Volendo arricchite il pane con il rosmarino o semini di lino o sesamo tritati. Ora è tempo di cuocere in olio bollente facendo saltare le fettine fino a ottenere una doratura ottimale. Si può servire con un’insalata fresca a parte come secondo. Una precisazione importante: il seitan è ricchissimo di proteine ma da solo non contiene tutti gli elementi utili a una dieta equilibrata. È importante quindi sempre integrarlo con legumi, verdura, eventualmente formaggi e uova (se previsti dalla vostra dieta). E ora, non vi resta che gustare: buon appetito!

Vi sono piaciute queste ricette a base di seitan?

Raccontateci le vostre sperimentazioni ai fornelli e inviateci le foto dei vostri risultati attraverso la pagina Facebook Bennet.

Promozioni

DA BENNET: I TUOI ALLEATI DEL PULITO

DA BENNET: SPAZIO ALLA SCUOLA 2

DA BENNET: SPAZIO ALLA SCUOLA

DA BENNET: MAXI SCORTA MAXI AFFARI